Ispica&Cava d'Ispica

Visiteremo Ispica, uno dei centri più moderni della provincia di Ragusa, caratterizzata da una maglia stradale a scacchiera con strade dritte e larghe e un’area d’impianto medievale con tracciati irregolari.

Conosciuta da sempre come Spaccaforno ha cambiato il proprio nome durante il regime fascista.

Il terribile terremoto del 1693 ha distrutto completamente la città che è stata ricostruita, sul colle della Calandra, secondo i canoni del tardo barocco.

Passeggeremo, inoltre, nell’area archeologica di Cava d’Ispica considerata uno dei luoghi più pittoreschi con le sue pareti butterate da cavità  naturali, dovute all’erosione carsica trasformate dall’uomo in necropoli.

Ci addentreremo nella vallata dalla tipica vegetazione mediterranea che custodisce necropoli preistoriche, catacombe cristiane ed eremi monastici.

Facebook
LinkedIn
Instagram